VENERDÌ 23 OTTOBRE 2020 L'ASSOCIAZIONE SINDACALE CUB SUR HA PROCLAMATO UNO SCIOPERO GENERALE PER L'INTERA GIORNATA. IN TALE DATA PERTANTO NON SI GARANTISCE L’APERTURA DELLE BIBLIOTECHE
Alcuni testi d'esame sono disponibili in formato ebook. Puoi verificare se ce ne sono di tuo interesse su PandoraCampus (testi d'esame editi da Il Mulino, Carocci, Utet/De Agostini), su MLOL (testi d'esame editi da Einaudi, Laterza, Mondadori e altri editori) e su Trova (testi d'esame di editori diversi)
Le biblioteche di scienze umanistiche sono aperte su prenotazione, con posti limitati per rispettare le disposizioni sul distanziamento (avviso). Ogni utente può prenotare solo una parte della giornata (mattino o pomeriggio) e ha l’obbligo di avvertire la biblioteca se deve disdire la prenotazione; inoltre la biblioteca non deve essere utilizzata come sala studio, ma solo per la consultazione del materiale in essa contenuto.

Biblioteca di Scienze religiose "E. PETERSON"

Ad un anno esatto dalla morte di Erik Peterson, il 23 ottobre 1961, l'Università di Torino stipulò l'atto di acquisto della biblioteca personale del grande studioso tedesco. Essa comprendeva oltre 6.550 volumi, uno schedario di ca. 600.000 schede manoscritte e molte carte personali. L'acquisto venne appoggiato dal Cardinale Michele Pellegrino, allora Professore di Letteratura Cristiana Antica, con il progetto di costituire una biblioteca specializzata di studi storico-religiosi che costituisse, all'interno dell'Università statale, un punto di riferimento e di incontro per gli studiosi. 

Il 28 marzo 1962 venne istituita la "Biblioteca Erik Peterson", come biblioteca universitaria indipendente. Franco Bolgiani (professore di Storia del Cristianesimo) fu Presidente dal 1963 fino al 1991. Sotto la sua direzione, la Biblioteca ampliò le sue collezioni con l'intento di offrire strumenti idonei per lo studio multidisciplinare delle differenti tradizioni religiose. La biblioteca ha attualmente un patrimonio librario di circa 44.000 volumi divisi per sezioni tematiche e posizionati a scaffale aperto. I periodici correnti sono 55.

 

 

 

La Biblioteca afferisce al Dipartimento di Studi Storici.