Mercoledì 18 maggio è stata indetta un’assemblea del personale delle biblioteche dalle 18:00 alle 19:00. Pertanto in tale fascia oraria non si garantisce il regolare orario di apertura /// Venerdì 20 maggio è stato indetto uno sciopero generale nazionale. In tale data pertanto non si garantisce l’apertura delle biblioteche e della mediateca.
Nella biblioteca di Scienze letterarie, in via Bava, sono in corso i lavori sull'impianto antincendio. Alcuni scaffali non sono accessibili all’utenza; il materiale in essi collocato può essere recuperato dai bibliotecari in 2 finestre temporali, tra le 11:00 e le 12:00 e tra le 16:00 e le 17:00. ATTENZIONE: a partire da venerdì 6 maggio, per circa due settimane, i libri del 2° piano non sono fruibili in alcun modo. I testi d’esame ivi collocati sono disponibili al banco del prestito
 L’accesso alle biblioteche UNITO è su prenotazione, secondo le MODALITÀ INDICATE /// PER PRENOTARE IL TUO POSTO IN BIBLIOTECA USA Affluences

Biblioteca del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell' Educazione - Sez. Filosofia

 

Dal 22 novembre la Biblioteca di Filosofia apre nella nuova sede, al piano -1 di Palazzo Nuovo: come accedervi 

 

ATTENZIONE: se si vuole richiedere un prestito o una consultazione, al fine di velocizzare l’operazione, è consigliabile inviare preventivamente una email alla biblioteca (biblioteca.filosofia@unito.it). L’ultima “presa” dei libri depositati al 2° piano avviene alle ore 18:30

 

La sezione di Filosofia della Biblioteca del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione risale alla metà degli anni Settanta, con l'accorpamento della biblioteca dell’Istituto di Filosofia della Facoltà di Magistero e quella di Filosofia della Facoltà di Lettere e Filosofia - costituita a sua volta dai libri dell’Istituto di Filosofia di Guzzo (in via Po 18) e della biblioteca di Nicola Abbagnano (del cosiddetto “Seminario di filosofia”). La nascita dal Dipartimento comportò la fusione fisica di questi due fondi librari con quello che proveniva da Magistero, e non si trattò soltanto di un’unione di carattere amministrativo: ebbe infatti origine la sezione di Storia della filosofia antica curata da Giuseppe Cambiano e Luciana Repici; fu istituita una sezione dedicata alla filosofia medievale e del Rinascimento di cui si occupò Carlo Colombero; il Sei-Settecento fu affidato a Ugo Bonanate insieme con la Filosofia della religione; a Luigi Marino spettò il Settecento, con il Romanticismo e la cultura tedesca fino all’Ottocento; Armando De Palma curò la filosofia contemporanea nel rapporto con la scienza, la linguistica, la filosofia del linguaggio angloamericana fino al Novecento.

Negli anni a seguire il Dipartimento investì poi risorse consistenti per l’acquisto di libri al fine di aggiornare profondamente le collezioni librarie della biblioteca, incrementando in modo particolare le collezioni di libri esteri e riservando specifica attenzione ai rapporti tra scienze e filosofia per i quali furono create sezioni dedicate alle neuroscienze e alla linguistica.

La biblioteca attualmente consta di un patrimonio bibliografico di circa 138.000 monografie e oltre 16.000 annate di periodici.

 

La Biblioteca afferisce al Dipartimento di Filosofia e Scienze dell'Educazione.