LUNEDÌ 25 OTTOBRE 2021 È STATA INDETTA UN'ASSEMBLEA DEL PERSONALE BIBLIOTECARIO ESTERNALIZZATO. IN TALE DATA PERTANTO NON SI GARANTISCE L'APERTURA DELLE BIBLIOTECHE E DELLA MEDIATECA TRA LE 08.30 E LE 12.30 /// CAUSA LAVORI EDILIZI, IL PERCORSO DI ACCESSO ALLA BIBLIOTECA AMS E ALLA BIBLIOTECA DI FILOLOGIA CLASSICA È CAMBIATO: LEGGI L'AVVISO.
L’accesso alle biblioteche UNITO è su prenotazione, secondo le MODALITÀ INDICATE /// ATTENZIONE! Parte Affluences, il nuovo servizio di prenotazione in biblioteca. Il servizio è già attivo per prenotare un posto in biblioteca dal 25 ottobre in poi. 
A CAUSA DI LAVORI URGENTI PER IL RIFACIMENTO DELL’IMPIANTO ANTINCENDIO, DAL 20 LUGLIO LA BIBLIOTECA TABACCO RIMARRA’ CHIUSA. SONO GARANTITI I SERVIZI DI CONSULTAZIONE E PRESTITO: LEGGI L’AVVISO - Causa parziale trasloco dei libri, le Biblioteche di Filosofia e di Scienze dell’Educazione (sede di Torino) sono aperte con orario ridotto: 14-19 (Filosofia) e 14-18 (Scienze dell’Educazione, sede di Torino).

Biblioteca del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell' Educazione - Sez. Filosofia

Causa parziale trasloco dei libri, la Biblioteca di Filosofia è aperta con orario ridotto: 14-19.

 

ATTENZIONE: A causa dei lavori di ristrutturazione in Palazzo Nuovo, per raggiungere la biblioteca di Filosofia occorre salire al primo piano del palazzo dalle prime scale di fronte all'ingresso, percorrere il corridoio fino all'ultima colonna di ascensori lato corso san maurizio e utilizzare gli stessi per salire al secondo piano

 

La sezione di Filosofia della Biblioteca del Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione risale alla metà degli anni Settanta, con l'accorpamento della biblioteca dell’Istituto di Filosofia della Facoltà di Magistero e quella di Filosofia della Facoltà di Lettere e Filosofia - costituita a sua volta dai libri dell’Istituto di Filosofia di Guzzo (in via Po 18) e della biblioteca di Nicola Abbagnano (del cosiddetto “Seminario di filosofia”). La nascita dal Dipartimento comportò la fusione fisica di questi due fondi librari con quello che proveniva da Magistero, e non si trattò soltanto di un’unione di carattere amministrativo: ebbe infatti origine la sezione di Storia della filosofia antica curata da Giuseppe Cambiano e Luciana Repici; fu istituita una sezione dedicata alla filosofia medievale e del Rinascimento di cui si occupò Carlo Colombero; il Sei-Settecento fu affidato a Ugo Bonanate insieme con la Filosofia della religione; a Luigi Marino spettò il Settecento, con il Romanticismo e la cultura tedesca fino all’Ottocento; Armando De Palma curò la filosofia contemporanea nel rapporto con la scienza, la linguistica, la filosofia del linguaggio angloamericana fino al Novecento.

Negli anni a seguire il Dipartimento investì poi risorse consistenti per l’acquisto di libri al fine di aggiornare profondamente le collezioni librarie della biblioteca, incrementando in modo particolare le collezioni di libri esteri e riservando specifica attenzione ai rapporti tra scienze e filosofia per i quali furono create sezioni dedicate alle neuroscienze e alla linguistica.

La biblioteca attualmente consta di un patrimonio bibliografico di circa 138.000 monografie e oltre 16.000 annate di periodici.

 

La Biblioteca afferisce al Dipartimento di Filosofia e Scienze dell'Educazione.