Alcuni testi d'esame sono disponibili in formato ebook. Puoi verificare se ce ne sono di tuo interesse su PandoraCampus (testi d'esame editi da Il Mulino, Carocci, Utet/De Agostini), su MLOL (testi d'esame editi da Einaudi, Laterza, Mondadori e altri editori) e su Trova (testi d'esame di editori diversi)
In ottemperanza all’ultimo DPCM e alla relativa ordinanza regionale, l’accesso alle biblioteche UNITO sarà consentito al personale docente, tecniche/i della ricerca, assegniste/i, borsiste/i, specializzande/i, dottorande/i, studentesse e studenti dell'Università di Torino, che potranno accedere al prestito, alla consultazione e alla restituzione su prenotazione, secondo le MODALITÀ INDICATE. Rimarranno inoltre per loro attivi i servizi interbibliotecari. Attenzione: studenti e studentesse che prenotino prestito, consultazione o restituzione dovranno portare con sé copia, cartacea o digitale, della prenotazione stessa. Essa, unita all'autodichiarazione, varrà come autorizzazione allo spostamento.

Pubblico Dominio

Le opere i cui diritti patrimoniali sono decaduti in quanto sono trascorsi più di 70 anni solari dalla morte dell'autore, possono essere liberamente utilizzate.

Il primo gennaio di ogni anno, quindi, una parte del patrimonio culturale diventa liberamente disponibile per chiunque: le opere in Pubblico Dominio si possono stampare, copiare, eseguire in pubblico, mettere in scena, tradurre, riprodurre su ogni supporto, digitalizzare e altro ancora, senza obbligo di indennità o autorizzazione preventiva.

 

Le Biblioteche di Scienze Umanistiche ne promuovono la conoscenza tramite la partecipazione a eventi come il Festival del Pubblico Dominio, il Bibliotour, la Notte dei Ricercatori e TorinoCheLegge.

 

Inoltre rendono disponibili opere in Pubblico Dominio tramite la piattaforma Opal (le cui cinquecentine sono presenti anche su edit16) e il progetto Internet Archive, e partecipano a progetti di Ateneo di digitalizzazione come L'università di Torino nella Grande Guerra e DigitUniTO.

 

 

Per saperne di più sulle attività delle Biblioteche Unito sul Pubblico Dominio, visitare questa pagina.