Alcuni testi d'esame sono disponibili in formato ebook. Puoi verificare se ce ne sono di tuo interesse su PandoraCampus (testi d'esame editi da Il Mulino, Carocci, Utet/De Agostini), su MLOL (testi d'esame editi da Einaudi, Laterza, Mondadori e altri editori) e su Trova (testi d'esame di editori diversi)
In ottemperanza all’ultimo DPCM e alla relativa ordinanza regionale, l’accesso alle biblioteche UNITO sarà consentito al personale docente, tecniche/i della ricerca, assegniste/i, borsiste/i, specializzande/i, dottorande/i, studentesse e studenti dell'Università di Torino, che potranno accedere al prestito, alla consultazione e alla restituzione su prenotazione, secondo le MODALITÀ INDICATE. Rimarranno inoltre per loro attivi i servizi interbibliotecari. Attenzione: studenti e studentesse che prenotino prestito, consultazione o restituzione dovranno portare con sé copia, cartacea o digitale, della prenotazione stessa. Essa, unita all'autodichiarazione, varrà come autorizzazione allo spostamento.

Mostre

Nel 2018 e 2019 la Sala Athenaeum della Biblioteca Storica di Ateneo Arturo Graf ha ospitato le mostre:
 
 
"Scienza e vergogna. L'Università di Torino e le leggi razziali": dal 16 Novembre 2018 sino al 28 febbraio 2019 
 
 
- "Secondo nome: Huntington": dal 30 maggio al 29 giugno 2018 
 
 
- "Martha Cooper"dal 14 marzo al 5 aprile 2018 
 
 
Nel 2017 e del 2016:
 
 
- "Remains of what has not been said", personale dell'artista turca Fatma Bucak da martedì 31 ottobre 2017 a venerdì 10 novembre 2017
 
 
- "Le vie dell'amianto" dal 10 maggio 2017 al 9 giugno 2017.
 
 
- "L'Università di Torino nella Grande Guerra-Nell'interesse supremo della Scienza e della Nazione": dal 23 novembre 2016 al 31 marzo 2017. 
 
 
 
 
Nel 2016 è stato inoltre concesso il prestito di materiali della Biblioteca Storica di Ateneo Arturo Graf per la mostra:  "Più splendon le carte: manoscritti, l libri, documenti, biblioteche. Dante “dal tempo all’etterno”. L'esposizione si è svolta alla  Biblioteca Reale di Torino dal 16 giugno al 30 luglio 2016, con l'ideazione e il coordinamento scientifico di Donato Pirovano.